L’organo a canne

L’Organo a canne di Regina Pacis

Lo storico organo della Parrocchia di S. Maria Regina Pacis in Ostia Lido (Roma) fu realizato da Vincenzo Mascioni nel 1965 quale opus n° 862.

Ubicato in cantoria sopra l’ingresso principale della chiesa, in controfacciata (luogo acusticamente perfetto per la omogenea e distinta diffusione del suono in tutta la chiesa, in base alle specifiche fattezze strutturali ed architettoniche ad essa proprie), si presenta con un’imponente mostra di canne in “stile ceciliano”.

La consolle, posizionata sempre in cantoria al centro dello strumento, con trasmissione elettro-pneumatica, si compone di due tastiere di 61 note e di pedaliera radiale-concava di 32 pedali, che comandano i 26 registri sonori per un totale di circa 1900 canne.

L’organo, che fu fortemente voluto da don Paolo Basili, il quale ne curò la progettazione insieme al M° Bellandi e all’organaro Vincenzo Mascioni, versa attualmente in una situazione di grave precarietà dovuta all’usura del tempo, all’utilizzo da parte di mani inesperte ed incompetenti che, in tempi passati non avrebbero dovuto avere accesso allo strumento, ed a maldestri interventi manutentivi (mai condivisi e mai approvati dall’attuale organista titolare) svoltisi nel 2009/2010 per ripulire l’organo, deteriorato dai detriti risultanti dai lavori effettuali per la realizzazione della vetrata principale, lavori effettuati senza mettere in sicurezza lo storico e delicato strumento. Esso resta in attesa di poter essere sottoposto al vero e proprio restauro che restituisca allo stesso l’originaria efficienza e chiarezza di suono, per tornare all’antico splendore e decoro. Il restauro preventivato dalla stessa ditta Mascioni, che ne ha effettuato la costruzione più di 50 anni fa, è in attesa di essere realizzato a causa degli ingenti costi necessari per l’attuazione di tale opera. L’auspicio è che la Provvidenza faccia sì che si realizzi tale intervento, per la maggior gloria di Dio ed edificazione dei fedeli, per il servizio dei quali l’organo a canne troneggia maestoso ed imponente all’ingresso della chiesa; indispensabile sostegno al canto dell’assemblea e al culto divino, come ricorda la Sacrosanction concilium del Concilio Vaticano II.

La disposizione fonica, di seguito riportata, fa sì che l’organo venga annoverato come “eclettico”, ossia in grado di adempiere alle esigenze timbriche e di carattere richieste dal vasto repertorio organistico, che va dal periodo antico a quello moderno e contemporaneo. La sua funzione è prettamente liturgica, ma “ha polmoni e carattere”, come avrebbe detto il grande e sommo J. S. Bach, per soddisfare appieno anche tutta la prassi concertistica ad ogni grado e livello.

La numerazione progressiva dei registri segue quella delle placchette poste nella consolle.

GRAND’ORGANO (I)

1) Principale 8′

2) Flauto Traverso 8′

3) Dulciana 8′

4) Flauto Camino 4′

5) Ottava 4′

6) Decima Quinta 2′

7) Ripieno 2 file 1.1/3′

8) Ripieno 4 file 1/3′

9) Tromba 8′ 1

0) Voce Umana 8′

ORGANO ESPRESSIVO (II)

11) Principale 8′

12) Bordone 8′

13) Gamba 8′

14) Flauto 4′

15) Nazardo 2.2/3′

16) Silvestre 2′

17) Decimino 1.3/5′

18) Pienino 3 file 2′

19) Oboe 8′

20) Voce Celeste 2 file 8′

21) Tremolo

 

PEDALE (P)

33) Basso Dolce 16′

34) Subbasso 16′

35) Basso 8′  (prolungamento del Basso Dolce 16′)

36) Bordone 8′  (prolungamento del Subbasso 16′)

37) Corno Camoscio 8′

38) Flauto 4′  (prolungamento del Bordone 8′)

 

UNIONI

22) I-8′-P

23) II-8′-P

24) II-8′-I

 

SUB E SUPER OTTAVE

25) I-4′-P

26) II-4′-P

27) I-16′-I

28) I-4′-I

29) II-16′-I

30) II-4′-I

31) II-16′-II

32) II-4′-II

 

ANNULLATORI

Ance

Ripieni

Accoppiamenti

 

PISTONCINI

Pedale Automatico

5 combinazioni fisse (poste sotto il 2° manuale)

5 combinazioni aggiustabili (poste sotto il 1° manuale)

Fissatore

Annullatori Placchette, Pedale Automatico e combinazioni fisse

 

PISTONI

Unione P-I

Unione P-II

Unione II-I

5 combinazioni aggiustabili (corrispondenti alle aggiustabili dei postoncini sotto i manuali)

Ripieno II

Ripieno I

Tutti

 

L’organista titolare dell’organo dal 2008 è Daniele Dugo (cell. 349-2535690).

L’organo viene suonato per l’accompagnamento liturgico tutte le domeniche e feste di precetto alle ore 11,00 (Messa Solenne) e alle ore 18,00 (ore 11,30 e 19,00 a Luglio ed Agosto), comprese le messe prefestive alle ore 18,00 (19,00 a Luglio ed Agosto). Viene inoltre utilizzato per le maggiori solennità e festività della Parrocchia.

Su richiesta per Matrimoni, Funerali e altre circostanze, contattando l’organista.