Scout

Gruppo Scout Roma 5 “Orione” FSE

Siamo il Gruppo Scout FSE Roma 5 “Orione” e facciamo parte dell’Associazione Italiana Guide e Scout d’Europa Cattolici fin dal 1976.

L’Associazione Italiana Guide e Scouts d’Europa Cattolici (della Federazione dello Scautismo Europeo – FSE) si è costituita in Roma nel 1976. Scopo dell’Associazione la formazione religiosa, morale e civica dei giovani, attraverso l’utilizzazione del metodo autentico e nello spirito del Movimento scout, ideato e realizzato dal fondatore dello scautismo Lord Baden Powell, nella tradizione dello scautismo cattolico italiano.

L’Associazione ha le seguenti caratteristiche: è italiana, europea, cattolica, di laici, educativa secondo il metodo scout, formata da Guide e Scout, ed è apartitica.

L’Associazione ha come obiettivo quello di formare un buon cristiano e un buon cittadino; mira a dare alla comunità nazionale cittadini coscienti dei valori spirituali e culturali delle tradizioni e della storia della comunità stessa.

L’Associazione incoraggia nei giovani l’amicizia verso tutti gli uomini, indipendentemente da razza, nazionalità, ceto sociale, cultura o religione; li incoraggia altresì ad avvicinare e comprendere le esigenze, la cultura, le tradizioni delle varie popolazioni e a rispettare il territorio e l’ambiente naturale. Pertanto l’Associazione vuole formare giovani che siano convinti dei valori della democrazia, ed in particolare che siano rispettosi dei valori personali di ciascuno, che sappiano ragionare con la loro testa, che sappiano sostenere le proprie convinzioni nel rispetto delle idee altrui, che siano sempre pronti a collaborare con cristiano spirito di servizio.

 

 

STORIA DEL GRUPPO SCOUT ROMA 5 (1976-2018)

Nel 1975 viene fondato a Regina Pacis un Riparto maschile e con esso l’Associazione Indipendente Esploratori Italiani Cattolici che nel novembre del 1976 aderisce alla neonata Associazione Italiana Guide e Scouts d’Europa Cattolici. Al Riparto maschile si aggiunge un Riparto femminile e un Cerchio, nasce così il Roma 5. L’anno successivo sono aperti anche Branco, Clan e Fuoco.

In questa prima parte di vita del Roma 5 sono fondamentali l’entusiasmo e la generosità di don Giuseppe, Leo, Gigi, Mario, Paola, Bianca, Lella, Checco e Germana.

Nel 1980 il Roma 5 partecipa ai soccorsi per il terremoto in Irpinia, dimostrando dopo solo quattro anni grande efficienza e organizzazione.

Gli anni ’80 trascorrono sereni, il Roma 5 mantiene alto il valore educativo delle attività svolte. Sono gli anni di Lucilla e don Franco.

L’Associazione ci accompagna con attività formative e Campi Scuola, che consentono alla seconda generazione di Capi di essere più preparata e consapevole. Lucilla, Cristiano, Fabio, Giuseppe e Mario diventano Capi brevettati.

Da ricordare l’Eurojam del 1984 al quale partecipiamo con le Guide e i Campi Nazionali Rover e Scolte del 1987. Nello stesso anno nascono il secondo Cerchio e il secondo Branco.

Gli anni ’90 sono quelli di don Tonino, Renato e Roberto. Vengono celebrati numerosi matrimoni, molti di questi tra ragazzi e ragazze cresciuti nel Gruppo. Gli Esploratori partecipano all’Eurojam del 1994 e nel 1997 Clan e Fuoco volano a Parigi per la GMG. Nel 1996 viene celebrato il ventennale e aperto il Riparto Esploratori Mizar, chiuso poi nel 1999. Arrivano finalmente nuovi brevetti: Fulvia, Marco e Daniele.

I primi 16 anni del 2000, sono gli anni di Daniele, Luca e Barbara nel frattempo Don Tonino diventa Padre provinciale dei Pallottini e l’Ente promotore del Gruppo passa al nuovo Parroco Don Ludovico. L’assistenza spirituale delle Unità, in questi anni, è affidata a Don Raffaele e Don Michael quest’ultimo maggiormente d’ausilio nella formazione delle Capo e dei Capi.

Nel 2007 il Gruppo assiste ad una splendida novità, una Capo cresciuta nel Gruppo, dopo aver rivestito vari servizi associativi, decide di entrare in Convento di clausura, Fulvia diviene Suor Fulvia che, grazie alla sua forte spiritualità, continua ad essere punto di riferimento per il Gruppo e quanti del mondo scout e non solo vogliono approfondire la sua scelta vocazionale. Anche in questi anni in tutte le proposte di attività associative nazionali ed internazionali il Roma 5 non manca! GMG di Roma, Colonia, Madrid e Cracovia ed i relativi Campi mobili e Route internazionali. Nei quarant’anni non sono mancate le presenze agli Eurojam in Italia (Viterbo – Monti Cimini) in Polonia ed in Francia organizzati dalla Federazione dello Scoutismo Europeo. Il 2007 vede i Rover in marcia nel primo Euromoot, un Campo Mobile internazionale sui monti Tatra in Polonia. Nel 2009 il Roma 5 è stato anche presente nel contingente associativo che ha prestato il sostegno alle popolazioni terremotate nelle tendopoli allestite nella zona de L’Aquila. Nel 2012 i Rover e le Scolte partecipano al Campo Mobile Nazionale in Friuli. Gli anni 2000 sono gli anni in cui crescono sempre di più i Capi e le Capo brevettati Luca, Marco, Aldo, Daniela, Barbara, Claudio, Federico, Adriano, Marco, Valerio, Francesca Romana, Marisa, Roberto, Marco Valerio; molti dei Capi brevettati ricoprono incarichi associativi e vengono chiamati dall’Associazione a essere parte delle pattuglie dei Campi scuola. Nel 2010, l’esigenza del Distretto Roma Ovest e le possibilità del Roma 5 si incontrano per aiutare il Parroco Don Cicero della Parrocchia Divin Salvatore in zona Tor de Cenci a formare un nuovo Gruppo Scout. Grazie allo spirito di servizio di alcuni Capi, Capo e Rover, unitamente a quello di altri Capi del Distretto, arriva così un forte contributo alla nascita del Roma 22 “Giovanni Paolo II”. Gli Esploratori e le Guide dei primi anni sono ormai buoni cristiani e buoni cittadini, e dopo la Partenza si lanciano con successo nella vita adulta. Lo scoutismo funziona portando tante persone a compiere scelte responsabili, personali, professionali e di fede.

Arrivano le Partenze di Francesca e di Fabrizio, con loro il Gruppo si prepara con nuove forze a continuare la storia.

Nel 2017 diventa capo Gruppo Marisa, Carmelo diventa il nuovo Parroco e arriva anche il brevetto di capo e l’incarico di Incaricata di Distretto branca Scolte di Giulia. Nell’estate del  2018 con grande gioia la nostra Barbara diventa Commissaria Nazionale Branca Scolte.  Prendono la Partenza Davide, Chiara, ed Erica.

Al momento il nostro Gruppo conta 150 soci suddivisi in sezioni maschili e femminili per adeguare il Metodo scout alle esigenze psicologiche e fisiche dei ragazzi e delle ragazze e, a seconda dell’età, si denominano:

-per le branche maschili: Lupetti dagli 8 agli 11 anni riuniti in Branco; Esploratori dai 11 a 16 anni riuniti in Riparto; e i Rover dai 16 ai 21 anni riuniti in Clan.

-per le branche femminili: Coccinelle dagli 8 agli 11 anni riuniti in Cerchio; Guide dagli 11 ai 16 anni riunite in Riparto e le Scolte dai 16 ai 21 anni riunite in Fuoco.

Dopo i 21 anni, deciso di aver fatto del servizio il proprio stile di vita e presa la Partenza, si diventa RS cioè dei Capo e delle Capo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *